UN UNGUENTO ANTICO PER ESIGENZE SEMPRE ATTUALI

Unguento all’iperico per tutte le esigenze della pelle

UN UNGUENTO ANTICO PER ESIGENZE SEMPRE ATTUALI

Chissà se qualcuno di voi l’ha mai fatto, di andare a raccogliere i fiori di iperico per
preparare quell’olio dalle ottime proprietà lenitive per la cute, che ricordate utilizzavano i
vostri nonni nel caso di scottature o abrasioni, denominato olio di San Giovanni. Se
guardate bene, però, tra le antine dei loro mobili, magari, nascosto da qualche parte, ne
trovate ancora un vasetto.
Ebbene, ora che la vita è più frenetica, ma ci piace pur sempre cercare di essere
attaccati alle tradizioni, ci viene in aiuto La Saponaria, questa piccola azienda di cui già
vi abbiamo parlato in altre occasioni, nella quale, dal 2007, tradizione e innovazione si
fondono, saperi antichi si mescolano con la voglia di scoprire e sperimentare nuove
soluzioni, il tutto mediante l’utilizzo di ingredienti ecologici e sostenibili.
I fiori dell’Iperico sono raccolti la notte del solstizio d’estate per catturare tutta l’energia
del sole. Dalle sommità fiorite viene estratta l’ipericina (rosso d’iperico), una sostanza
resinosa che rende questo unguento un ottimo rimedio in tutti gli stati di arrossamento e
screpolature della pelle e un valido aiuto grazie alla sua azione lenitiva ed emolliente,
volta a curare lesioni e inestetismi della pelle. Dotato di una potente azione cicatrizzante
è utilissimo in caso di ustioni, scottature, ferite e piaghe da decubito.
Avendo un’azione levigante e calmante sugli stati della pelle screpolata, è un ottimo
rimedio anche per la pelle secca delle mani e del corpo.
Non ci sono segreti per questa ditta e, per chi avesse ancora voglia, e soprattutto il
tempo, di provare a farsi i prodotti da solo, sul loro sito (www.lasaponaria.it) trovate le loro
ricette, quelle di chi vuole contribuire al progetto, e le materie prime utilizzate.
Con un prodotto che può essere utile a noi ma, visto il periodo, utilizzato come dono per
chi, magari anziano, ne conosce le stimate proprietà, ma non ha più la possibilità di
poterselo preparare, togliendoci anche il pensiero di cosa regalare a queste persone
speciali che ci hanno preceduti, Vi porgiamo i più calorosi auguri di Buone Feste e di un
2020 ricco di affetto verso chi è meno fortunato di noi, perchè, come al solito, Basta
poco!

I volontari della Bottega equosolidale Bastapoco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *