ULTIME NOTIZIE

ATTENZIONE

L’incontro “APPUNTI PER UNA NUOVA ECONOMIA” con Francesco Gesualdi è stato annullato.


Il 18 settembre sarà una giornata di festa per l’associazione Compartir Giovane fondata 25 anni fa e per la bottega Checevò la cui apertura era lo scopo principale dei fondatori. Dal 27 giugno ha una nuova sede, in Via Quintino Sella 46. Dopo i primi 6 anni nei locali della Parrocchia dei Salesiani e altri 19 in Corso Galileo Ferraris si è trasferita in locali, forse un po’ più nascosti, ma più spaziosi. Negli anni al punto vendita di Cuneo se ne sono aggiunti due a Dronero (Bottega del Mondo) e a Caraglio (Basta Poco).

I festeggiamenti inizieranno alle 12.45 con il pranzo equosolidale durante il quale presentata la storia di alcuni prodotti che sono stati scelti per il menu. Il pranzo è anche una forma di sostegno per l’associazione. Per conoscere il menù e reperire le informazioni consultare il sito www.checevo.org.

Alle 15.00 inizierà il concerto aperto dalla giovane rock band del cuneese ONE CROSSED, che propone un repertorio che spazia dai classici del rock a hit degli ultimi anni, con l’aggiunta di alcuni brani inediti.

Seguirà l’esibizione del gruppo JEGO che “nasce e cresce nei dintorni di Saluzzo e ognuno dei 4 elementi si forma e suona in altri progetti musicali prima di unirsi sotto il nome jego. Il nome nasce dall’unione di “Je” prima persona singolare francese ed “Ego”. Unite diventano Jego che sta a significare semplicemente me stesso. Jego racconta storie, racchiude all’interno di ogni canzone la vita: che ti abbraccia, ti bacia, ti fotte, ti abbandona, ti eleva, ti ama”.

L’accesso è gratuito.

Durante la giornata sarà esposta la mostra di Equogarantito su commercio equo e sostenibilità e verranno tenuti dei laboratori per bambini.

Associazione Compartir Giovane


LA BOTTEGA DEL COMMERCIO EQUO CHECEVO’ SI TRASFERISCE

Sabato 18 giugno è stato l’ultimo giorno di apertura della bottega Checevò nei locali di Corso Galileo Ferraris n.15. Dopo 19 anni dobbiamo lasciare i nostri locali, ma ci spostiamo poco lontano, dietro l’angolo, in Via Quintino Sella n. 46, Contiamo di riaprire lunedì 27 giugno alle ore 16.00 con il consueto orario. Checevò, in realtà, nasce all’interno dei locali della Parrrocchia di San Giovanni Bosco per iniziativa dell’associazione Compartir Giovane.

Nel 2003 si decide di compiere il passo di affittare un locale e di aprire un’attività commerciale vera e propria. Alla bottega di Cuneo si aggiungono col tempo altri due punti vendita. A Dronero, la Bottega del Mondo, in via Roma n. 27 e a Caraglio Basta Poco in via Roma n. 127, entrambi portati avanti da gruppi locali. Sono stati anni faticosi, con un’economia costantemente fragile, ma già continuare ad esserci e a portare avanti il nostro messaggio è un motivo di soddisfazione.

Abbiamo un po’ di timore per la nuova collocazione meno visibile della precedente, ma sappiamo che i nostri affezionati clienti verranno di certo a cercarci e noi faremo di tutto, con le nostre forze, per continuare a far conoscere la nostra associazione e il commercio equo, anche nella speranza che altri volontari si aggiungano al gruppo.

Esprimiamo la nostra riconoscenza per le persone che ci hanno offerto il loro generoso aiuto per compiere i tanti lavori necessari per essere pronti nella nuova sede. La gratitudine va anche a chi in questi anni ha scelto la nostra bottega per i suoi acquisti per la fiducia che ha avuto in noi e nell’idea del commercio equo.

Associazione Compartir Giovane


PRENOTA I MIRTILLI

Coltivati e raccolti dalla Cooperativa Armonia Work nella località di Revello da piante che non vengono trattate con alcun pesticida. La raccolta viene effettuata dalle persone con disabilità inserite presso il “Laboratorio G. Duelli “ di Centallo che la Cooperativa gestisce.

CESTINO DA 500 GR: € 5.00

Prenotazioni entro martedì 28 giugno o attraverso whatsapp o sms al numero 345 1299813.

Ritiro presso la bottega Checevò (ora nella nuova sede di Via Quintino Sella n. 46) venerdì 1 luglio Non essendo possibile garantire in modo certo di rispondere a tutte le richieste, si terrà conto dell’ordine di prenotazione e se qualcuno dovesse essere escluso verrà avvisato giovedì 30 giugno.


COMUNICATO STAMPA

Il progetto Fenomenale, nato a inizio 2020 dall’unione di Liberavoce e Kosmoki, sta per giungere al termine. Dopo quasi due anni di attività intervallati da lockdown e riaperture i ragazzi del progetto hanno scelto di tornare in piazza, o meglio nei cinema, per chiudere un percorso che li ha arricchiti dal punto di vista formativo e personale e ha permesso loro di informare e sensibilizzare i coetanei sui temi dell’antimafia sociale. Con una serie di proiezioni nella Provincia Granda i ragazzi del progetto Fenomenale vogliono ancora una volta parlare ai giovani attraverso l’arte, trattando temi complessi e poco discussi.

“La ‘ndrangheta è l’unica organizzazione criminale, presente in tutti e cinque i continenti, con un fatturato di circa 53 miliardi l’anno”. Così si apre il film Liberi di scegliere di Giacomo Campiotti, ispirato alla storia vera del giudice Roberto Di Bella, presidente del tribunale per i minorenni di Reggio Calabria. Dopo 25 anni di lavoro nei quali ha dovuto condannare ragazzini per reati orribili Di Bella ha deciso di dar vita al progetto Liberi di scegliere che, grazie all’aiuto di colleghi, istituzioni e associazioni come Libera, ha permesso a circa 60 ragazzi e alle loro madri di rifarsi una vita lontani dalla Calabria e dalla criminalità.

Nonostante questo possa apparire un tema distante dalla nostra realtà provinciale, il fenomeno dell’infiltrazione della criminalità organizzata e in particolare della ‘ndrangheta nel nostro territorio è tutt’altro che sottovalutabile. Sempre di più emergono quadri sconcertanti di come questa organizzazione sia infiltrata nel tessuto sociale e di come sia radicata nel nostro territorio. E’ bene fornire ai giovani e non solo quanti più strumenti possibili per comprendere il fenomeno e contrastarlo, e l’informazione è uno dei mezzi più potenti che possiamo usare come cittadini.

La proiezione del film è in collaborazione con l’associazione Qui e là di Boves, realtà molto attiva sul territorio e da anni impegnata nella promozione del commercio equosolidale. L’evento si terrà presso il Teatro Borelli in p.zza Borelli a Boves domenica 14 novembre 2021 alle 17:30. Per accedere al teatro si dovrà presentare il Green pass o l’esito di tampone negativo all’ingresso. A seguire bevande calde per tutti i partecipanti davanti alla Bottega equo e solidale in via Roma 6, a pochi passi dal teatro. Per prenotazioni e informazioni potete scrivere al numero 3703378450 o chiamare il 3467100541. L’evento è gratuito grazie al contributo del CSV (Centro Servizi per il Volontariato).


PER COMPLETARE LA TUA RICHIESTA PER DIVENTAR VOLONTARIO PRESSO LA NOSTRA BOTTEGA FAI CLICK QUI

La Bottega Checevò ha un nuovo sito web!

Da oggi il sito web di Checevò cambia volto! Infatti alcuni ragazzi dell’Itis “Delpozzo” di Cuneo, della 4^A Informatica, durante un percorso di Alternanza Scuola-Lavoro di 64 ore, hanno realizzato il nostro nuovo sito web! Si chiamano Nicolò Bertaina, Nicole Dovero, Matteo Dutto, Francesco Pinardi e Andrea Sordello! Sono stati attenti alle nostre esigenze e ci hanno permesso di avere un sito aggiornato e pieno di novità! Potrete infatti trovare tutto quello che vi occorre: la nostra storia, i nostri prodotti, gli articoli di giornale, i nostri contatti, gli orari delle nostre botteghe e tanto altro ancora.

Un grande grazie ai ragazzi dell’Itis!