CARTA E CERAMICA RAKU IN UN’ACCOPPIATA VINCENTE!

Originali album fotografici per i vostri ricordi

CARTA E CERAMICA RAKU IN UN’ACCOPPIATA VINCENTE!

Per fortuna quest’anno hanno potuto riprendere serenamente le cerimonie religiose, ma che sia per questo,
che per altre occasioni, molti sono i motivi per fermare i nostri ricordi mediante le fotografie che, con
l’avvio del digitale, sono sempre più misteriose, in quanto molto spesso non vengono più stampate, ma
catalogate (nel migliore dei casi) tra i file dei pc.
Eppure, se ne avete, ed avete provato a sfogliarli con i bimbi, vi sarete già accorti del fascino che gli
album fotografici hanno: uniscono, fanno sorridere, riportano indietro …
In Bottega ne abbiamo di varie tipologie, ma originalissimi sono quelli prodotti da Radici del fiume che
uniscono al materiale cartaceo decori in ceramica raku.
Chi li produce è il Laboratorio Voltalacarta che, partendo dalla “carta” come materiale base, cerca di
utilizzare, ove possibile, materie prime provenienti dal Commercio Equo e Solidale o di cooperative
sociali, o prodotti e materiali a basso impatto ambientale come carta e cartoncino riciclato o carta
ecologica o cartoncino grezzo. Per le parti esteriori vengono impiegate carte artigianali fatte a mano in
carta pregiata (carta\cotone, carta di gelso, carta di riso) arricchite con elementi naturali.
La linea Raku, per esempio, è caratterizzata da intarsi con composizioni di piastrelle in ceramica Raku di
svariati disegni e colori. Il dorso dei prodotti è in tela di lino ecrue, la copertina è in carta di cotone
realizzata a mano.
La cooperativa Radici nel fiume nasce all’interno del circuito ANFFAS (Associazione nazionale Famiglie
di persone con disabilità e relazionale) e della ventennale esperienza della comunità residenziale
“Maddalena” gestita dalla Associazione ANFFAS Ticino onlus in località Molino di Mezzo a Somma
Lombardo.
L’associazione gestisce direttamente la comunità che ospita attualmente 18 persone con disabilità e un
Servizio di Formazione all’Autonomia frequentato in forma diurna da una quindicina di persone
provenienti dal territorio.
La località Molino di Mezzo sede della comunità e successivamente della cooperativa, si sviluppa tra il
fiume Ticino e i canali Villoresi e Industriale, caratterizzandosi come un’area di pregio di interesse
storico-ambientale e naturalistico immersa nel verde del Parco del Ticino, con il quale partecipa alla
realizzazione di vari progetti.
Il loro progetto è ampio, sia di vedute che di kmq, il nostro è un po’ più semplice, perché fatto di piccole
azioni, ma conoscete il nostro motto, e quindi già sapete che, come al solito … Basta poco!

I volontari della Bottega equosolidale Bastapoco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *